Vuoi ricevere un preventivo per avere i dati dei comuni e degli enti pubblici?
migliaia di dati (email, telefoni, fax, sitiweb, coordinate geografiche, localita e frazioni, etc etc)
Per averli chiedi un preventivo
Spazio informativo e pubblicitario
.. la tua PUBBLICITA' su www.guidacomuni.it ..
.. Hai selezionto il ..
Comune di:
.. Pozzonovo ..


.. Dati Informativi ..

Provincia:

Padova

Regione:

Veneto

Zona Geografica:

Italia Nord-Orientale

Tipo di Territorio:

pianura interna

Sito Web:

http://www.comune.pozzonovo.pd.it/

.. Storia ed informazioni ..

pagine 2
Cenni storici
I primi insediamenti umani nel territorio di Pozzonovo, dimostrati dai ritrovamenti avvenuti lungo il vecchio argine del “Gorzon” o Conselvano, risalgono al neolitico e sono pertinenti la civiltà paleoveneta. I segni di questi primi nuclei abitativi e della successiva centuriazione romana sono ubicati nell’attuale località Capolcastro. Per ritrovare le prime fonti scritte che menzionino Pozzonovo bisogna arrivare al periodo medioevale: nel codice pergamenaceo noto come “Catastico di Ezzelino” (1250ca) è citata la “contrata Puthei Novi”, dipendente dalla Pieve di Santa Giustina di Monselice. Data a circa la metà del XIV° secolo la presenza in loco di un sacerdote fisso e probabilmente allo stesso periodo bisogna far risalire la costruzione del primo edificio adibito a funzioni religiose, una chiesa dedicata a Santa Maria.

Lo sviluppo di Pozzonovo è confermato dalla definizione di “parrocchiale” aggiunta nei documenti a partire dal 1457, cioè poco più di un secolo dopo, anche se Monselice continuerà ad esercitare il diritto di proprietà delle valli comunali almeno fino all’avvento della Repubblica di Venezia.

La chiesa parrocchiale risale agli inizi del XVIII° secolo; l’edificio fu abbellito e ristrutturato durante il XIX° secolo e nel 1910 fu costruita la facciata in stile classico. All’interno si possono ammirare il crocefisso cinquecentesco, la pala della Natività di Maria, l’organo (1804) e la Madonna in trono con bambino, terracotta quattrocentesca del toscano Nanni di Bortolo. Il campanile risale alla fine del Settecento.

Di grande importanza per la storia di Pozzonovo fu la bonifica delle valli, cominciate dai Carraresi e sistematicamente perseguita dal governo della Serenissima: gli abitanti abbandonarono le tradizionali attività di caccia e pesca a favore dell’agricoltura, praticata sui terreni strappati alle acque e divenuti proprietà di poche famiglie aristocratiche veneziane,quali quelle dei Nani-Duodo, dei Basadonà, dei Malipiero, dei Rocca di Santa Sofia, dei Barbarico, dei Contarini e soprattutto dei Grimani. Proprietario terriero di una certa importanza era anche il monastero femminile di San Zaccaria di Venezia.

Ancora oggi, testimonianza di quei vasti latifondi, si possono ammirare la grande casa colonica seicentesca detta la “Grimana” e la villa Centanini ex Polcastro.

Al periodo della grande bonifica risale anche la nascita della località di Stroppare (da “stropa” salice vicinale, tipica pianta delle zone paludose), in prossimità della quale sono localizzati la villa Giovanelli e gli annessi rustici.

Dopo il crollo della Repubblica di Venezia ed il breve dominio napoleonico l’intero veneto divenne austriaco ed anche Pozzonovo cominciò ad avere rappresentanti comunali.

Nel 1866, passato sotto il Regno d’Italia, fu dotato di edifici pubblici e fu realizzato nella piazza del paese il monumentale Pozzo in trachite e pietra d’istria, opera di Ma.... continua

.. Contattare Metropolis ..
Tel. +39.02 9068421 - e-mail: loris.loschi@guidacomuni.it
Le informazioni qui presenti sono tratte dai siti web del comune trovati in rete