Vuoi ricevere un preventivo per avere i dati dei comuni e degli enti pubblici?
migliaia di dati (email, telefoni, fax, sitiweb, coordinate geografiche, localita e frazioni, etc etc)
Per averli chiedi un preventivo
Spazio informativo e pubblicitario
.. la tua PUBBLICITA' su www.guidacomuni.it ..
.. Hai selezionto il ..
Comune di:
.. Vigodarzere ..


.. Dati Informativi ..

Provincia:

Padova

Regione:

Veneto

Zona Geografica:

Italia Nord-Orientale

Tipo di Territorio:

pianura interna

Sito Web:

http://www.comune.vigodarzere.pd.it

.. Storia ed informazioni ..

pagine 3
CENNI STORICI
Vigodarzere, deve ai Romani l’origine del suo nome, da ‘Vicus Aggeris”: il nucleo originario era infatti costituito da un villaggio circondato da un terrapieno fortificato al limite meridionale della colonia romana di Camposampiero. Ulteriori testimonianze della presenza romana vengono anche dai toponimi delle località “Tavo” e ‘Non’, perché situate rispettivamente all’ottavo e al nono miglio dell’antica città di “Patavium” sulla via Aurelia.
Diversi sono stati i ritrovamenti di siti rurali romani; l’ultimo é costituito da un pavimento a mosaico di età imperiale, databile al II-III secolo d.C., rinvenuto in località Salette vicino all’argine della Brenta, l’antico “Medoacus Major”s è noto infatti che a Curtarolo il fiume anticamente si divideva in due rami, detti•” Major” e Minor”. Dopo la caduta dell’impero Vigodarzere fece parte del territorio controllato dai Longobardi; è documentata infatti a presenza di una arimannia longobarda. Ad essi successero i Franchi di Carlo Magno, che invase il regno dei Longobardi nel 774. Ai tempi dell’anarchia feudale Vigodarzere conobbe ulteriori invasioni barbariche (terribile quella degli Ungari, nel 900) che cessarono solo con l’avvento dei comuni, sostituite dalle lotte civili. In questo territorio nel 1100 si stabili la nobile famiglia dei Vigodarzere, che teneva un forte castello e fu nemica acerrima di Ezzelino. Nacquero in questa famiglia personaggi illustri, uomini di gran valore e di chiara fama. Nel 1835 la stirpe dei Vigodarzere, nella persona di Andrea, suo ultimo discendente, venne a fondersi con la famiglia dei Cittadella, altrettanto nobile seppure di origine più recente. Nonostante che nel territorio di Vigodarzere non siano mai avvenuti fatti particolarmente ecIatanti, esso tuttavia, per la sua importanza strategica in quanto passaggio obbligato dalla valle del Erenta verso Padova, fu purtroppo nei secoli teatro di lotte e contese, che terminarono solo nei primi anni del 1400 con la vittoria definitiva dei Veneziani sui Carraresi. Il dominio della Repubblica di “San Marco” durò fino al 1797, anno in cui Napoleone, sconfitta Venezia, creo' la Repubblica Cisalpina. Nel 1815 caduto Napoleone, ai francesi subentrarono gli Austriaci e il territorio di Vigodarzere passò sotto il distretto di Padova fintantoche' con la terza guerra d’indipendenza (1866), il Lombardo-Veneto, liberato dalla oppressione Austriaca, fu riunito all’Italia. Anche per Vigodarzere ebbe così inizio una nuova fase di vita democratica; primo sindaco eletto fu Francesco Giacomelli, che durà in carica fino al 1873.
ITINERARI STORICO ARTISTICI
Sul territorio comunale sono presenti alcune interessanti testimonianze architettoniche di indubbia valenza storico-artistica; la più nota e la “Cartusia Sancti Hieronimi et Sancti Bernardi Paduae” ,ora più modernamente denominata “Certosa di Vigodarzere’ Sorta in un primo tempo (1448) appena al di fuori delle mura di Padova, nei pressi di porta Codalunga, e.... continua

.. Contattare Metropolis ..
Tel. +39.02 9068421 - e-mail: loris.loschi@guidacomuni.it
Le informazioni qui presenti sono tratte dai siti web del comune trovati in rete