Vuoi ricevere un preventivo per avere i dati dei comuni e degli enti pubblici?
migliaia di dati (email, telefoni, fax, sitiweb, coordinate geografiche, localita e frazioni, etc etc)
Per averli chiedi un preventivo
Spazio informativo e pubblicitario
.. la tua PUBBLICITA' su www.guidacomuni.it ..
.. Hai selezionto il ..
Comune di:
.. Siano ..


.. Dati Informativi ..

Provincia:

Salerno

Regione:

Campania

Zona Geografica:

Italia Meridionale

Tipo di Territorio:

Collina interna

Sito Web:

http://www.comune.siano.sa.it/

.. Storia ed informazioni ..

pagine 3
ORIGINI
Secondo il Palmieri il toponimo Siano
avrebbe origine dal nome del luogotenente
di Annibale Sejanus, a cui fu assegnata,
intorno al 216 a.C., questa contrada,
chiamata Campo di Sejano e non più
Ripalonga. Sono della stessa opinione lo
studioso Generoso Iennaco e G. De
Crescenzo. Altri fanno derivare il toponimo
da L. Aelius Seianus, ministro famigerato
dell'imperatore romano Tiberio. Non è
certamente da prendere in considerazione
l'ipotesi, condivisa anche da Caputo,
secondo la quale ci si dovrebbe rifare alla
derivazione etimologica latina, di modo che
Siano deriverebbe da Suianus, aggettivo dal
sostantivo sus-suis, che significa maiale, il
cui allevamento prevaleva nella valle e che
avrebbe dato anche il nome al monte le
Porche. Anche lo studioso Guacci ritiene
valida questa ipotesi. Secondo lui la radice
latina di Suianum verrebbe ereditata in
seguito nel dialetto della gente longobarda,
durante la lunga presenza nella valle di
Siano di tale popolazione alto-tedesca ( dal
VI sec. D. C. a tutto il periodo
altomedioevale), perché nel loro dialetto la
radice latina di Sianum sostituirebbe la
vocale "u" con la " w " della lingua alto-
tedesca, dando luogo a "Swianum". Questa
trasformazione si verrebbe ad associare ad
una concreta testimonianza altomedioevale,
relativa ai resti di un sacello longobardo
(sec. X-XIII), visibile nei pressi della
sorgente Sant'Angelo a monte le Porche di
Siano. Nel periodo medioevale l'uso del
latino poi si sostituì al dialetto longobardo,
per cui si ebbe la definitiva coniazione del
toponimo "Sianum". Io non condivido la
derivazione del toponimo Porche da sus-suis
(maiale), perché la porca è una caratteristica
conformazione del suolo (si tratta in realtà
di una fascia di territorio più o meno ampia
compresa tra due solchi o canali naturali o
artificiali) ; l'altro motivo del mio dissenso è
di natura lessicale, dal momento che
quando si parla di animali , il maschile di
solito prevale sul femminile. Tornando al
toponimo Siano, gli autori del dizionario di
toponomastica (Utet) ritengono che esso
rifletterebbe il personale latino Seius, con il
suffisso "anus", sulla stregua
dell'interpretazione già proposta da Flechia.
Quest'ultima a mio avviso è l'ipotesi più
attendibile, per il fatto che sono
innumerevoli le località che hanno derivato i
loro nomi da personaggi di rango elevato,
nel nostro caso Seius, a cui si aggiungeva il
suffisso "ano". In tal modo, attraverso
trasformazioni, abbiamo: Seius, Sianum,
Siano. D'altra parte, attraverso lo studio
della civiltà romana, ho avuto l'opportunità
di incontrare molti personaggi della "gens
Seja". Siano, pertanto, verrebbe a significare
territorio, campo, pro.... continua

.. Contattare Metropolis ..
Tel. +39.02 9068421 - e-mail: loris.loschi@guidacomuni.it
Le informazioni qui presenti sono tratte dai siti web del comune trovati in rete