Vuoi ricevere un preventivo per avere i dati dei comuni e degli enti pubblici?
migliaia di dati (email, telefoni, fax, sitiweb, coordinate geografiche, localita e frazioni, etc etc)
Per averli chiedi un preventivo
Spazio informativo e pubblicitario
.. la tua PUBBLICITA' su www.guidacomuni.it ..
.. Hai selezionto il ..
Comune di:
.. Vigodarzere ..


.. Dati Informativi ..

Provincia:

Padova

Regione:

Veneto

Zona Geografica:

Italia Nord-Orientale

Tipo di Territorio:

pianura interna

Sito Web:

http://www.comune.vigodarzere.pd.it

.. Storia ed informazioni ..

pagine 3
..... le mura di Padova, nei pressi di porta Codalunga, essa fu poi distrutta nel 1509, al tempo della Lega di Cambrai, per ordine dei Veneziani che, al fine di favorire le difese della città contro gli eserciti alleati vincitori ad Agnadello, organizzarono la “Spianata delle mura”, facendo radere al suolo qualsiasi manufatto posto entro il raggio di un miglio al di fuori delle mura del Sanmicheli, per eliminare tutti i possibili ripari che potessero. Con il ritorno della pace la Certosa venne quindi ricostruita nel territorio di Vigodarzere, in prossimità dell’argine della Brenta. La nuova costruzione, iniziata nel 1534, venne ultimata nel 1565 sotto la guida dell’architettoAndrea Moroni,al quale poi succedetteAndrea DaValle,già Proto della Fabbrica di Santa Giustina. Il monastero è inserito in un prezioso ambito naturale, già decantato dal Byron, che l’abito ospite dei proprietari di allora. Oggi, pure impoverito nel suo secolare patrimonio boschivo, l’ambiente e rimasto pressoché intatto conservando gran parte del suo fascino fatto di silenzio, di bellezze naturali ed artistiche. Il complesso e' opera notevole sia nell'impianto che nelle proporzioni, e rappresenta una rara testimonianza del tardo Rinascimento nel Padovano. Non ospitò mai molti monaci e per questo. nel 1768, a seguito di un decreto della Repubblica Veneta che disponeva la soppressione di tutti i monasteri e conventi con meno di dodici monaci, fu incamerata con i suoi possedimenti esterni (‘deserto’) dalla Serenissima, che successivamente lo cedette a privati. In seguito il monastero subì vandalismi e profanazioni, che giunsero all’abbattimento di tante sue pregevoli parti; da ultimo fu adattato a residenza di campagna, con annessa fattoria.
Conobbe il degrado della prima e della seconda guerra mondiale, quando venne utilizzato come caserma, ospedale, polveriera, per servire infine da ricovero per gli sfollati. Ciononostante è ancora oggi possibile riconoscere in esso ed ammirare l’antico, classico impianto dei monasteri certosini, e meditare all’ombra dei chiostri indugiando in osservazioni sul sentimento del bello e del sublime davanti al piccolo chiostro in bugnato toscano antistante la chiesa, vero gioiello per proporzioni vi sono a Vigodarzere altri esempi di architetture di pregio, edificate per lo più durante il periodo di dominio della Serenissima; tra queste meritano menzione:
- La villa Mussato-Farini (ora Morosinotto). di impianto trecentesco, appartenuta alla nobile famiglia Mussato Ha subito nel ‘700 un importante intervento di ristrutturazione,che però ha ben conservato. La casa Mussato nell’omonima piazzetta, residenza di campagna della famiglia nella quale nacque Albertino Mussato (1261 - 1329), noto umanista e uomo politico~
- La casa Giacomelli, ora Asti: un edificio monolitico a pianta classicamente veneta con androne centrale, coronato da corpi laterali improntati al modello tipico della casa padronale con barchessa, già codificato in più accezioni, nel Cinquecento, da Andrea Palladio.
- La villa N.... continua

.. Contattare Metropolis ..
Tel. +39.02 9068421 - e-mail: loris.loschi@guidacomuni.it
Le informazioni qui presenti sono tratte dai siti web del comune trovati in rete