Vuoi ricevere un preventivo per avere i dati dei comuni e degli enti pubblici?
migliaia di dati (email, telefoni, fax, sitiweb, coordinate geografiche, localita e frazioni, etc etc)
Per averli chiedi un preventivo
Spazio informativo e pubblicitario
.. la tua PUBBLICITA' su www.guidacomuni.it ..
.. Hai selezionto il ..
Comune di:
.. Sant'elena ..


.. Dati Informativi ..

Provincia:

Padova

Regione:

Veneto

Zona Geografica:

Italia Nord-Orientale

Tipo di Territorio:

pianura interna

Sito Web:

http://www.comune.santelena.pd.it/

.. Storia ed informazioni ..

pagine 3
..... Santa Elena

Madre dell'Imperatore Costantino I il Grande, è venerata come santa sia nella chiesa latina che in quella greca.
Nata nell'antica provincia romana della Bitinia, (Bitinia, 257 - ? 330-335 ca.) Elena fu ripudiata dal marito Costanzo Cloro a causa delle proprie origini plebee, quando quest'ultimo divenne imperatore nel 293.
Secondo lo storico Eusebio, fu convertita al Cristianesimo dal figlio, il quale la incoraggiò a costruire alcune chiese e a compiere un pellegrinaggio in Terra Santa. Durante tale viaggio, Elena avrebbe rinvenuto la reliquia della Croce di Cristo.
Morì probabilmente a Costantinopoli nel 335.
La sua festa cade per la Chiesa latina il 18 agosto, data sotto la quale Usuardo ne inserì la memoria nel proprio Martyrologium, mentre la Chiesa greca la venera il 21 maggio, assieme a Costantino.
Secondo alcune leggende, Elena ritrovò la vera croce di Cristo in Palestina.
Verosimilmente, in quanto scopritrice di quelli serviti per la crocifissione, Sant'Elena è considerata la protettrice dei fabbricanti di chiodi e di aghi.
Sempre per via del miracoloso recupero degli strumenti della Passione, è invocata anche per ritrovare gli oggetti smarriti.

Sant' Elena 18 agosto

sec. III-IV - m. 330 c.

Di umile famiglia, fu sposata da Costanzo Cloro che, divenuto Cesare, la ripudiò per ragioni di stato. Quando Costantino successe a suo padre, Elena richiamata a corte, ricevette, insieme al titolo di "Augusta", tutti gli onori. Profondamente cristiana, si segnalò per la sua pietà, facendo del bene ai bisognosi, ai condannati alle carceri e alle miniere, riuscendo a farne liberare molti. Probabilmente influì anche sul figlio che, con l'Editto di Milano, diede la libertà di culto ai cristiani. Durante un viaggio in Palestina, da cui riportò importanti reliquie, fece costruire varie basiliche, tra le quali quelle della Natività e della Ascensione. La sua vita dimostra come il potere e l'ambizione non abbiano presa sulle persone che vivono in maniera autentica la fede cristiana.


Etimologia: Elena = la splendente, fiaccola, dal greco

.. Contattare Metropolis ..
Tel. +39.02 9068421 - e-mail: loris.loschi@guidacomuni.it
Le informazioni qui presenti sono tratte dai siti web del comune trovati in rete